armocromia

Armocromia: l’armonia dei colori e le stagioni

Arriva l’autunno e nei negozi tutto si tinge dei colori delle foglie che cadono. Ma stanno bene a tutti questi colori caldi? Ce lo spiega l’armocromia.

L’armocromia è lo studio dell’armonia tra i colori. Partendo dallo studio del colore si è cercato di stabilire non solo quali colori stiano bene tra loro ma anche quali colori stiano bene a ciascuna persona e perché.

armocromia
Colori caldi e freddi

Di solito quando scegliamo il colore di un vestito o di un trucco andiamo a intuito. Scegliamo un colore o perché “ci sta bene” o a volte perché ci piace e basta o perché va di moda. La moda spesso segue i colori delle stagioni, avremo quindi sfilate di colori sgargianti d’estate e vestiti di colori più cupi d’inverno. Ma non tutto sta bene a tutti e spesso non va bene scegliere solo perché un colore ci piace in assoluto.

Io non sono un’esperta di armocromia, ma siccome è una disciplina molto vicina alla mia professione sono andata ad approfondirla perché può davvero aiutare a valorizzare le persone e soprattutto a scegliere anche i colori dei trucchi che ci stanno meglio.

I parametri dello studio del colore

armocromia
Colori freddi

Tre sono i parametri fondamentali che ci aiutano a descrivere un colore: croma, valore e temperatura. La temperatura è il valore più semplice, ci dice se un colore è caldo oppure freddo. Pensate all’arancio delle foglie autunnali (temperatura calda) oppure al blu del mare (temperatura fredda). Il croma di un colore invece ci dice se il colore è brillante o più soft. Pensate al blu elettrico contro il blu di prussia.  Il valore ci dice se un colore è più chiaro/luminoso o scuro/profondo, possiamo pensare al contrasto per eccellenza tra il bianco e il nero: infatti un colore è più luminoso se ci aggiungiamo del bianco e diventa più profondo se ci aggiungiamo del nero.

Questi sono parametri generici dello studio del colore che risalgono ad artisti quali Goethe, Munsel e Itten.

L’armocromia e le stagioni

armocromia
Colori caldi

Più recentemente si è pensato di adattare questa teoria pittorica del colore alle persone. Si distinguono quindi le persone in diverse stagioni. Le persone inverno sono quelle dai colori freddi e scuri, le primavera sono persone dai colori caldi e luminosi, le persone estate hanno colori freddi e luminosi, mentre le persone autunno stanno bene con colori caldi e profondi. Molte armocromiste hanno poi distinto alcune sottostagioni per migliorare l’adattamento tra i valori di una persona e la sua palette di riferimento. Esistono sistemi che distinguono anche 64 sottostagioni.

Niente panico!

L’armocromia è un dato in più per capire a livello di colore cosa ci sta meglio, non deve essere né un gran mal di testa e neanche una prigione. Per capire a quale stagione appartenete fate i test. Ci sono alcune armocromiste che vi analizzano gratuitamente online. Inoltre se vi piace proprio un colore che non è nella vostra palette, non fatevi venire la depressione! La felicità sempre al primo posto dopo l’armocromia! Ricordate inoltre che molte star hanno costruito i loro look in maniera assolutamente non armocromatica. Pensate a Lady Gaga o a Gwen Stefani che rientrano in una stagione invernale (quindi scura) ma i loro capelli color platino sono ormai iconici!

Se avete domande commentate qui sotto e continuate a seguirmi sulla rubrica Trucco e trucchi per altri consigli di bellezza.

Alla prossima!

Il mio sito internet: https://alessandratrecci.com

La mia pagina Instagram: https://www.instagram.com/alessandratrecci

La mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/ATmakeup


Autore dell'articolo: Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair

Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair
Alessandra Trecci lavora a Roma come truccatrice e acconciatrice specializzata in particolare in trucco e acconciatura sposa. Ha studiato presso l'accademia Stefania D'Alessandro e MUAS di Roma. Libera imprenditrice, lavora come freelance anche per gli studi fotografici. Per collaborazioni e informazioni: info@alessandratrecci.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *