cipolla

Presìdi Slow Food d’Italia: la cipolla di Giarratana

I presìdi Slow Food sono una realtà che attraversa tutta l’Italia. Vi propongo da oggi una carrellata che parte dalla Sicilia con la cipolla di Giarratana.

I presìdi Slow Food, di cui la cipolla di Giarratana fa parte, in Italia sono 250. Questi sono il risultato di un un lavoro decennale che si fonda su valori essenziali. Primo tra tutti, la tutela della biodiversità. E poi la tutela della conoscenza delle tecniche di produzione tradizionali e dei territori. E inoltre, l’impegno da parte dei produttori di utilizzare pratiche produttive che seppure più moderne, possano essere ancora sostenibili.

Il lavoro di Slow Food sostiene da sempre le piccole produzioni eccellenti che rischiano di scomparire. Valorizza i territori, recupera mestieri salvando dall’estinzione razze autoctone e antiche varietà di ortaggi e frutta. In Italia il progetto coinvolge oltre 1300 piccoli produttori: contadini, pescatori, norcini, pastori, casari, fornai, pasticceri.

La cipolla di Giarratana

Ed è sui monti Iblei, nel ragusano, nel piccolo comune di Giarratana, che si coltiva la cipolla di cui vi parlerò oggi.

Si tratta di una cipolla di grandi dimensioni: dai 500 grammi fino ai 2 Kg. Il suo sapore è dolce, sapido e mai pungente. Queste caratteristiche dipendono dal terreno in cui viene coltivata. Si tratta di una zona collinare il cui suolo ha origine dalla roccia calcarea circostante.

Viene seminata in autunno, verso la fine di Ottobre e raccolta da fine Luglio, per tutto il mese di Agosto. Il giorno di San Bartolomeo, il 14 Agosto, a Giarratana si svolge la sagra dedicata proprio alla cipolla. In questo periodo è possibile dunque gustare una grande varietà di ricette con questo prodotto fresco, ma per il resto dell’anno se ne possono apprezzare tutti i prodotti trasformati tra cui la deliziosa ‘composta’.

cipollaTra le ricette più apprezzate in cui la si può trovare mescolata al pomodoro c’è la ”scaccia”, tipica schiacciata del ragusano. Ma viene anche utilizzata, viste le sue dimensioni, come cucchiaio per gustare le fave cottoie, tipiche della zona. Il suo sapore dolce la rende adatta ad essere consumata anche arrostita e condita con spezie ed erbe aromatiche o anche semplicemente in insalata, condita con olio extravergine d’oliva.

Caratteristiche nutrizionali della cipolla

Vediamo quali sono, in generale, le caratteristiche nutrizionali della cipolla.

Contiene tanta acqua e pochissime calorie. Ha tante vitamine (A, B, C ed E) ed oligoelementi importanti come il ferro, il potassio, il fluoro, il calcio e il magnesio.

Ha un’azione diuretica, digestiva, regolatrice della flora intestinale. Aiuta a mantenere i giusti valori di glicemia ed è un antibiotico naturale. Con la cipolla si preparano degli infusi che usati come gargarismi, aiutano a liberare le vie respiratorie congestionate.

Contiene polifenoli, antiossidanti che combattono i radicali liberi e quindi hanno un’azione antitumorale.

E infine, ha un’azione tonica che le conferisce proprietà afrodisiache.

Maria Sutera

 

 

 


Autore dell'articolo: Dottoressa Maria Sutera

Sono una dietista e lavoro a Palermo. La mia professione abbraccia molti campi: prescrivo dietoterapie personalizzate per soggetti adulti o in età pediatrica, in sovrappeso o obesi e per pazienti con patologie come il diabete mellito 2, l'ipertensione arteriosa, le dislipidemie e disturbi del tratto digerente (gastrite, sindrome del colon irritabile). Mi occupo inoltre di DCA, disturbi del comportamento alimentare dove la dietoterapia diventa un alleato necessario della psicoterapia e a di 'educazione alimentare' per i bambini e per gli adolescenti, singolarmente o in gruppo. Ricevo per app.to Via Quintino Sella, 62 - Palermo Via Principe di Paternò, 35 - Palermo Tel. 331.4889004

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *