Come diventare make-up artist

Come diventare make-up artist

Come diventare make-up artist è una domanda che mi viene rivolta spesso durante le sedute di trucco. Ma c’è una scuola?, mi chiedete. Naturalmente sì!

Come diventare make-up artistMolte ragazze e ragazzi vorrebbero seguire la loro passione per il make-up ma oltre a tanti tutorial non riescono a reperire informazioni su come diventare make-up artist. Anche i clienti che arrivano al mio studio spesso si chiedono se c’è stato un percorso di studi prestabilito per fare il truccatore oppure se semplicemente si tratta solo di passione. La passione è importante ma anche e soprattutto una buona scuola e diversi corsi di specializzazione sono il passo fondamentale per una professionalità completa.

Il percorso di studi

Il mio consiglio è di cominciare con una scuola/accademia che vi formi a 360°, che vi faccia familiarizzare con diversi tipi di tecniche e di make-up (editoriale, tv, sposa, bodypaint, effetti speciali…). Questo vi aiuta ad avere una visione ampia di cosa si può fare con il trucco e poi a scegliere la vostra specializzazione. Specializzarsi in un ambito è fondamentale. L’accademia vi dà la visione d’insieme, a seguire potrete scegliere dei corsi per l’ambito che preferite.

Non sto qui a consigliarvi le scuole, perché ogni regione ha le sue eccellenze. Ci sono portali per i professionisti del settore dove sono elencate le scuole con le relative recensioni.

Una professione individuale

Come diventare make-up artistNella stragrande maggioranza dei casi sappiate che sarete imprenditori di voi stessi. A parte chi lavora nella grande distrubuzione di cosmetici, pochi truccatori hanno un contratto e un lavoro dipendente fisso. Spesso anche lavorando da dipendenti vi chiederanno la partita iva e sarete pagati facendo fattura per il lavoro svolto. Quindi un altro consiglio è quello di affidarvi a un buon commercialista per essere in regola a livello fiscale e di fare qualche corso di marketing per sponsorizzare la vostra attività.

Il make-up artist, questo sconosciuto

Purtroppo solo in poche regioni d’Italia la qualifica di make-up artist/truccatore/visagista è una qualifica riconosciuta dalla legge. Nella maggior parte del suolo italiano la nostra professione non esiste quindi se vogliamo aprire uno studio dobbiamo: o prendere la qualifica di estetista e aprire un centro estetico, oppure aprire uno studio con rivendita di prodotti cosmetici e quindi la nostra attività sarà vista come finalizzata alla vendita.

Il kit del truccatore

Come diventare make-up artistAll’inizio comprare tutto quello che serve per iniziare l’attività sarà uno sforzo economico e di ricerca non indifferente. Per fortuna la maggior parte delle scuole mette a disposizione un kit base per cominciare e ogni scuola ha a sua disposizione una serie di prodotti per farvi esercitare. Potete iniziare da quelli e poi andare avanti nella ricerca.

Agli inizi si pensa solo ad acquisire le tecniche di trucco e la manualità: giustamente truccare è il punto focale! Presto però ci si accorge che tutto quello che riguarda la skin care e quindi la preparazione della pelle al trucco è altrettanto importante. Per questo vi consiglio se non un corso per lo meno qualche lettura inerente la cosmetologia e la cura della pelle.

Questi i punti principali per chi vuole diventare truccatore, se avete ulteriori domande i commenti sono a vostra disposizione.

Continuate a seguirmi sulla rubrica Trucco e trucchi per altri consigli di bellezza e alla prossima!

Il mio sito internet: https://alessandratrecci.com

La mia pagina Instagram: https://www.instagram.com/alessandratrecci

La mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/ATmakeup


Autore dell'articolo: Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair

Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair
Alessandra Trecci lavora a Roma come truccatrice e acconciatrice specializzata in particolare in trucco e acconciatura sposa. Ha studiato presso l'accademia Stefania D'Alessandro e MUAS di Roma. Libera imprenditrice, lavora come freelance anche per gli studi fotografici. Per collaborazioni e informazioni: info@alessandratrecci.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *