cosmetici

Cosmetici: tra moda e status symbol

Oggi parliamo di cosa influisce sull’acquisto dei cosmetici: la marca, la moda, il packaging, la pubblicità o la qualità?

Nell’era del marketing gli acquisti sono decisamente influenzati dalla pubblicità, dalla fama di un prodotto o dalla marca. Naturalmente i cosmetici, essendo beni di lusso e non di primaria necessità, non possono non essere pubblicizzati nella maniera corretta. Nessuno di noi infatti è obbligato a comprare una crema idratante allo stesso modo in cui è “obbligato” ad acquistare il cibo per il pranzo! Questo fa sì che l’industria cosmetica trovi ogni possibile motivazione per indurci ad acquistare.

La qualità di un cosmetico e la sua efficacia dovrebbero essere al primo posto della nostra classifica delle motivazioni all’acquisto. Eppure spesso non è così.

Visto che sempre più spesso ricevo mail in cui mi chiedete consigli sui vostri acquisti di cosmetici, oggi parleremo proprio di come acquistiamo e di come cercare su internet le recensioni giuste.

Il marketing

cosmeticiPer marketing si intende lo studio di mercato e quindi i modi, i tempi, la forma, i luoghi migliori per la vendita di un prodotto o di un servizio. Il marketing studia come vendere al meglio un cosmetico e indirizza i nostri acquisti facendo leva sul nostro bisogno di essere alla moda, di comprare qualcosa di bello e così via. Marche di un certo livello faranno leva sull’esclusività di un prodotto, altre sulla possibilità per tutti di averlo. Leve diverse, anche opposte, funzionano per fasce di prezzo diverse.

Come potete ben immaginare tutto questo non ha niente a che vedere con la qualità. Se da un lato è vero che materiali qualitativamente migliori hanno un prezzo più elevato, non è ugualmente vero che tutto quello che costa molto è automaticamente efficace. Confrontate gli INCI (lista degli ingredienti) di prodotti di alta profumeria con prodotti da supermercato e rimarrete stupiti!

Le recensioni

cosmeticiUna volta le recensioni erano rappresentate da cosa dicevano le nostre amiche di quel prodotto, il passaparola. Oggi nell’era della globalità e soprattutto per l’industria cosmetica ci affidiamo a internet e a tutta una serie di “guru” che hanno parlato di quel “mascara miracoloso” nei loro blog o nel loro canale youtube. Questo processo nella stragrande maggioranza dei casi non funziona e vi spiego subito perché.

Le amiche spesso non hanno la stessa tipologia di pelle o le stesse reazioni ai prodotti. Quello che funziona su una persona non è detto che funzioni su un’altra per molteplici motivi. Anche chi come me fa la truccatrice di professione consiglia sempre di fare una prova prima del trucco per il giorno della cerimonia. Questo perché nonostante gli anni di esperienza che ci permettono di capire che tipo di pelle abbiamo di fronte, non sempre la reazione al trucco è quella che ci aspettiamo.

Come rendere utile una ricerca su internet

cosmeticiAllora come si fa a capire la qualità e l’efficacia di un prodotto? Innanzitutto, cerchiamo di conoscere come è fatto un prodotto e a chi è destinato. Non buttiamo tutte le recensioni nello stesso calderone: chiediamoci sempre chi è che sta facendo la recensione e se i suoi motivi sono di sponsorizzare quel prodotto o di aiutarci veramente nella ricerca. In rete alcuni blogger sono dei make-up artist altri sono solo degli appassionati di make-up. La differenza fra chi di noi lavora nel settore e chi è solo appassionato è grande, non solo perché abbiamo frequentato scuole e corsi, ma anche perché abbiamo truccato tantissime persone e abbiamo esperienza di molti tipi diversi di pelle e di reazioni ai prodotti. Inoltre, tra i make-up artist alcuni hanno la loro linea di prodotti altri no.

La conoscenza generale è fondamentale. Chi ci può aiutare a capire? Cosmetologi, biologi o chimici, anche loro hanno i loro siti di divulgazione e i canali youtube. I loro articoli saranno sicuramente più tecnici e spesso non vi consiglieranno prodotti particolari, ma vi sapranno indirizzare sui principi attivi che funzionano e quelli che invece sono inventati di sana pianta dall’industria e non hanno alcun valore.

Riassumendo, cercate di capire come funzionano i prodotti e cosa c’è dentro. Cercate di capire chi vi sta consigliando cosa e perché. Non ascoltate le pubblicità perché tanto il mascara del secolo non esiste e lo spot è girato con modelle sulle quasi sicuramente sono state applicate le ciglia finte!

Entrare in un negozio che ci piace e farci illudere dai colori, dai glitter, dalla consistenza di polveri e creme è sicuramente un modo appagante di coccolarci e curarci di noi stesse.  Ma conoscere le cose che stiamo comprando vale molto di più di una soddisfazione dei cinque minuti di shopping!

Continuate a seguire la mia rubrica e… alla prossima!

Il mio sito internet: https://alessandratrecci.com

La mia pagina Instagram: www.instagram.com/alessandratrecci

La mia pagina Facebook: www.facebook.com/ATmakeup


Autore dell'articolo: Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair

Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair
Alessandra Trecci lavora a Roma come truccatrice e acconciatrice specializzata in particolare in trucco e acconciatura sposa. Ha studiato presso l'accademia Stefania D'Alessandro e MUAS di Roma. Libera imprenditrice, lavora come freelance anche per gli studi fotografici. Per collaborazioni e informazioni: info@alessandratrecci.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *