dalla stanchezza alla depressione

Dalla stanchezza alla depressione, riconoscere lo stato di mal essere

Dalla stanchezza alla depressione. La depressione equivale a un venir meno della tensione nervosa psicologica, un venir meno della qualità di energia.

Dalla stanchezza alla depressione. La stanchezza è un segnale d’allarme. Davanti a questo segnale il corpo umano deve rallentare fino ad arrestarsi completamente.

Il sonno è un periodo di recupero. Durante il quale le cellule cerebrali si liberano dalle tossine accumulate durante la loro attività. La mancanza di sonno provoca un avvelenamento delle cellule cerebrali accumulando tossine. La fatica costituisce una reazione naturale del corpo ad una prolungata attività. Sentire la fatica permette a noi stessi di prepararsi ad un adeguato riposo, evitando così l’intossicazione delle cellule cerebrali. Il sonno permette alle cellule nervose di recuperare la loro vitalità ed energia.

 

Il riposo ed il sonno sono essenziali per la nostra salute psichica, fisica ed emotiva.

Ogni individuo dovrebbe alzarsi in uno stato di leggerezza e fresca disponibilità. Accogliendo con gioia il giorno che inizia. Purtroppo se ci si guarda intorno tutto ciò non accade.

La fatica è costantemente presente della nostra vita super attiva. Stanchezza, spossatezza e irritabilità influenzano notevolmente e inevitabilmente le relazioni  professionali e più intimestra vita fin da quando apriamo gli occhi. Già da piccoli si comincia a percepire questo stato di affaticamento eccessivo. Sento condividere costantemente da clienti e amici il loro stato di spossatezza e irritabilità fin dal mattino.

Questo stato di spossatezza è ormai diffusa in tutti

dalla stanchezza alla depressioneStanchezza divenuta modo di vita e che neppure un riposo prolungato riesce a eliminare.  La vita frenetica di tutti i giorni, le incessanti attività stanno ostacolando notevolmente il normale ritmo di vita di ogni essere umano.

Purtroppo è facile giudicare negativamente la fatica stessa considerandola come una riprovevole mancanza di volontà. La vita moderna è basata sull’iperattività, la competizione, il fare ad ogni costo.  A volte capita che le persone calme possono addirittura irritare.

Evitiamo il contatto con il nostro stato più interno. Silenziamo i nostri stati d’animo. evitiamo di ascoltare i segnali inviateci dal corpo. Non ci si permette più il giusto spazio al nostro recupero mentale e fisico. Arriviamo a sovraccaricare la psiche e il corpo portando entrambi all’esaurimento di energia.

 

Il sovraffaticamento può portare ad una doppia reazione verso l’agitazione e verso la depressione

Inizialmente nello stato di agitazione si percepisce manomano sempre più energia ma è una falsa energia. Vi è un’iperattività e con questa la presenza di maggiore aggressività. Questo si traduce in grande volontà, grande energia ed instancabilità. Portando ad un’ammirazione e ad una ricompensa ma andando a ledere le relazioni attorno a noi.

La depressione è caratterizzata da mancanza di energia. Debolezza e dalla stanchezza alla depressioneindietreggiamento di fronte agli eventi da affrontare. Tutto ciò si traduce in mancanza di volontà, rifiuto allo sforzo, pigrizia. Portando ad uno stato di disprezzo verso sé stesso e dagli altri causando un senso di vergogna e punizione.

L’esaurimento è come un veleno. Da una parte provoca intontimento ovvero la depressione e dall’altra l’eccitazione ossia l’agitazione.  Si pensa che l’essere umano sia padrone della propria energia e che ne possa produrre a volontà.  Cosa del tutto falsa.

Cosa significa il termine depressione?

Depressione corrisponde a “caduta di pressione”. Equivale a un venir meno  della tensione nervosa psicologica, un venir meno di energia e sopratutto della qualità di energia.  Depressione è quindi un termine generale della nostra condizione fisica ma è anche conosciuta e applicata come etichetta a tutta una gamma di stati. Nel prossimo articolo presenterò i sintomi più comuni agli stati depressivi . Dalla stanchezza alla depressione, riconoscere il proprio stato di mal essere.

dalla stanchezza alla depressionePermettiamo a noi stessi, al nostro stato mentale e al nostro corpo di avere quello spazio importante e necessario per la nostra salute. Salute psichica e fisica senza sentirsi colpevoli di questo.  Passeggiata all’aria aperta,  contatto con la natura. Immergersi in meditazioni, ottenere rilassamento tramite varie tecniche esempio il training autogeno. Ritrovare il contatto con la nostra vera essenza e dare a noi stessi la giusta qualità di energia.


Autore dell'articolo: Dottoressa Tender Sposati

La Dott.ssa Tender Sposati è una psicologa clinica specializzata nell'organizzazione, pianificazione e svolgimento di esercizi pratici e cognitivi per il recupero di empowerment individuale e di comunità. Nella sensibilizzazione, elaborazione e consapevolezza del proprio stato d'animo e nella gestione delle emozioni. Sostegno alla famiglia attraverso lavoro educativo e di supporto a minori e a familiari, sensibilizzazione alle tematiche inerenti la malattia e il disagio. Prevenzione del rischio depressione, gestione dello stress e degli attacchi di panico, promozione della salute e del benessere psicoemotivo, aumento empowerment individuale e relazionale. Approfondimento di tematiche quali la neurobiologia delle emozioni e l'intelligenza emotiva e sviluppo di nuove capacità comunicative interpersonali e delle proprie life skills. Lavora con tecniche di rilassamento corporeo, training autogeno e tecniche di visualizzazione, esercizi pratici in seminari e workshop interattivi ed esperienziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *