Ernia del disco: sintomi, cure e terapie alternative

L’ernia del disco è la patologia dell’era moderna, causata anche da postura scorretta, scarsa attività fisica e problemi di peso.

L’ernia del disco è una patologia che colpisce la schiena nel disco intervertebrale ovvero proprio in una delle parti più delicate della colonna vertebrale. L’ernia del disco è il nome che viene dato a questo processo ed identifica quindi un danno al disco intervertebrale. Il disco va incontro ad uno spostamento che nella maggior parte dei casi provoca anche un’irritazione delle radici (dolori radicolari) e la comparsa di dolore alla schiena, al collo oppure alla zona lombare.

Sintomi

I sintomi possono essere diversificati in base all’area colpita. Quindi nel caso in cui l’ernia si dovesse manifestare a livello cervicale avremmo:

  • intorpidimento, formicolio nella zona della spalla, braccio o mano.
  • debolezza muscolare
  • dolore localizzato
  • alterazione dei riflessi
  • ipostenia

Quando ci troviamo di fronte ad un ernia di origine lombare i sintomi saranno:

  • mal di schiena che si acutizza durante il movimento
  • intorpidimento o formicolio che interesserà schiena, gambe, piedi e genitali
  • alterazione dei riflessi
  • ipostenia

Cura e terapie alternative

Per prima cosa tramite alcuni esami strumentali con una risonanza magnetica ed una elettromiografia (EMG) si possono avere dei dati importanti di partenza per l’approccio terapico. Solitamente con l’ernia discale si attua un trattamento conservativo nella maggior parte dei casi, ovvero evitare l’operazione chirurgica. Oltre alla fisioterapia e a trattamenti con antinfiammatori, si possono utilizzare anche dei rimedi alternativi che riescono ad essere in alcuni casi curativi in particolare quando le cure mediche non trovano una soluzione. Tra queste troviamo l’agopuntura e la moxibustione che hanno dei riscontri ottimi.

Nei casi più delicati e di difficile risoluzione si ricorre alla chirurgia. In quel caso bisognerà contattare un ortopedico oppure un neurochirurgo per la valutazione del caso.

 

Per qualsiasi dubbio o chiarimento consultare sempre il proprio medico.

Continuate a seguirmi il martedì sul sito BenessereItalia360 e sulla nostra pagina Facebook.

 


Autore dell'articolo: Dottoressa Claudia Garattini

Dottoressa Claudia Garattini
Salve a tutti mi presento. Sono Claudia Garattini e mi sono laureata in Tecniche di Neurofisiopatologia nel 2009, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore. Sono una ibera professionista che svolge la sua attività in varie cliniche ed ospedali di Roma, nella fase iniziale della mia attività mi sono dedicata alla ricerca scientifica di varie patologie di natura neurodegenerativa per poi dedicarmi all'attività clinica diagnostica presso reparti sia pediatrici che adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *