i cosmetici delle nonne

I cosmetici delle nonne non ci piacciono più

I cosmetici delle nonne erano cipria e rossetto: immancabili nelle loro borsette! Ai nostri giorni non sono amati e non è un bene. Vi spiego perché.

i cosmetici delle nonne
I cosmetici delle nonne: la cipria compatta

La cipria compatta e il rossetto rosso anni fa rappresentavano la femminilità, erano l’icona della bellezza, i cosmetici delle nonne! Ricordo mia nonna e le sue sorelle che prima di uscire di casa si tamponavano la fronte e il naso con la cipria e si mettevano il rossetto. Per la generazione del dopo guerra, sia per una questione economica che per moda, il rossetto rosso e la cipria erano imprescindibili.

Già mia mamma, però, non usava più questi prodotti, nemmeno quando io ero molto piccola. O per lo meno non gli stessi. Il rossetto sì, ma non rosso, meglio color mattone o rosa. La cipria no, il gesto quotidiano era il mascara.

Quando trucco le mie clienti e chiedo quali siano i loro prodotti irrinunciabili, il rossetto non viene nominato quasi mai. Alcune usano il gloss, più frequentemente il burro di cacao, spessissimo le labbra rimangono al naturale. In tantissime non potrebbero uscire senza mascara, molte hanno diverse palette di ombretti, pochissime, pur usando il fondotinta, usano anche la cipria.

Perché i cosmetici indispensabili sono cambiati?

i cosmetici delle nonneIn effetti non c’è un motivo valido per questo cambiamento. Dagli anni 90 nella moda del make-up si è portata l’attenzione sugli occhi, c’è il boom dello smokey eye e delle labbra nude. Da questo momento il rossetto non si usa più e siccome l’incarnato è più naturale, addirittura a volte luminoso con effetti “wet” e “glow”, la cipria viene bandita perché, a parte ciprie illuminanti che io personalmente consiglio solo a chi ha una pelle perfetta, opacizza e dà un effetto “bambola” o “porcellana”.

La cipria è invece fondamentale

A mio avviso invece ancora oggi è estremamente funzionale usare sia la cipria che il rossetto. Se ricordate il mio articolo sul make-up veloce, non vi sarete lasciate sfuggire che il fondotinta non è una fase facoltativa del trucco, è fondamentale. E qualsiasi fondotinta ha bisogno di un velo di cipria per essere fissato! Sempre! Anche i fondotinta a base acquosa che sono più secchi e pensati proprio per le pelli grasse hanno comunque bisogno di fissaggio e l’unico fissante è proprio la cipria. Quindi è assolutamente imprescindibile che nella nostra borsa del make-up essenziale ce ne sia una! Naturalmente è vero che la cipria tende a seccare la pelle e a mostrare qualche rughetta di espressione, ma basta non metterne troppa e “ravvivarla” con uno spruzzo di acqua termale. L’acqua termale reidrata la pelle ma non la rende grassa (né scioglie il trucco!) e elimina un po’ di quell’effetto bambola che non ci piace.

Il rossetto, questione controversa

i cosmetici delle nonne
Applicazione rossetto nude per un trucco sposa

Per il rossetto la questione è più complessa perché effettivamente è un cosmetico impegnativo! A suo vantaggio va il fatto che riesce a essere molto versatile. La tecnologia oggi ci permette di avere diverse texture e possiamo passare quindi da rossetti sheer, poco più di un lucidalabbra, a tinte matte, molto durature ed estremamente opache. Il grande contro dell’uso del rossetto è il tempo che richiede la sua applicazione. Non c’è niente da fare: mettere bene un rossetto può richiedere anche tutto il tempo che abbiamo impiegato per il make-up veloce della scorsa settimana!

Una volta il rossetto rosso era l’equivalente di una odierna tinta nude: le donne usavano il rosso e basta perché rosso è il colore delle labbra. Ai giorni d’oggi invece il rossetto rosso spesso prende l’etichetta di rossetto aggressivo, a volte anche volgare, ma anche questa è solo una questione di abitudine. In un’epoca in cui il rossetto nude è il rossetto per eccellenza, è normale che il rosso non sia più apprezzato! Ho clienti che non usano il rossetto rosso per motivazioni opposte: chi ha le labbra carnose non lo usa perché le metterebbe troppo in risalto, chi ha le labbra sottili non lo usa perché pensa che le renda ancora più sottili. Il rossetto evidenzia le labbra, di qualsiasi colore sia e aggiunge quel tocco di “salute” che è l’obiettivo del trucco!

Spero di avervi convinto a rispolverate i cosmetici delle nonne e se così non fosse ecco qui la motivazione definitiva: le nonne hanno sempre ragione!

Continuate a seguirmi sulla rubrica Trucco e trucchi per altri consigli di bellezza e… alla prossima!

Il mio sito internet: https://alessandratrecci.com

La mia pagina Instagram: www.instagram.com/alessandratrecci

La mia pagina Facebook: www.facebook.com/ATmakeup


Autore dell'articolo: Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair

Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair
Alessandra Trecci lavora a Roma come truccatrice e acconciatrice specializzata in particolare in trucco e acconciatura sposa. Ha studiato presso l'accademia Stefania D'Alessandro e MUAS di Roma. Libera imprenditrice, lavora come freelance anche per gli studi fotografici. Per collaborazioni e informazioni: info@alessandratrecci.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *