il correttore

Il correttore per le occhiaie, qualche consiglio

Il correttore per le occhiaie, croce e delizia di ogni make-up lover! In questo articolo troverete qualche consiglio per rendere l’argomento più luminoso!

il correttoreIl correttore è quel cosmetico in crema o liquido che va a contrastare un inestetismo cromatico, una colorazione di una zona del viso diversa dal resto dell’incarnato. Le occhiaie sono delle ombre scure collocate nella zona perioculare, più frequentemente nella parte inferiore. Il loro colore varia molto a seconda delle persone: possono essere bluastre, violacee, a volta tendono al rosso (come un ematoma) oppure, di solito nelle carnagioni più scure, possono essere di un marrone intenso.  Cosa rende particolarmente difficile coprire l’occhiaia? Innanzitutto la zona, caratterizzata dalla mucosa dell’occhio e da uno strato molto sottile di derma. Inoltre, ogni colore va corretto in maniera diversa. Ed ancora, la scelta del correttore giusto va fatta considerando la tipologia di pelle. Quindi spesso non si usa un solo prodotto per avere la correzione perfetta, ma un mix di prodotti. Nelle prossime righe cercherò di fare luce su ogni singolo aspetto così da aiutarvi nella scelta dei cosmetici adatti.

Tipologia di pelle

La tipologia di pelle gioca sempre un ruolo fondamentale nella riuscita del trucco e anche nel caso della zona perioculare è così.

Usate sempre prodotti specifici per questa zona, che come abbiamo visto ha caratteristiche diverse dal resto del viso.

Come sempre, se la vostra pelle è particolarmente secca idratatela bene prima di aggiungere il correttore e usate dei correttori con emollienti e sostanze che aiutino l’idratazione, altrimenti rischierete di mettere in evidenza rughe di espressione o rischierete che il correttore “si apra”. Al contrario per una palle particolarmente grassa e lucida usate formulazioni leggere o aggiungete un primer prima del correttore. I primer che usate per la palpebra mobile vanno benissimo anche per questa parte dell’occhio, ma usateli solo se ne avete effettivamente bisogno perché la loro funzione è quella di creare una barriera tra la pelle e l’esterno e quindi sarebbe meglio non usarli quotidianamente.

Intensità e colore dell’occhiaia

il correttore
Qui sopra vi ho fatto uno swatch di tre correttori con colorazioni diverse: a sinistra un correttore con una punta di verde, nel centro un correttore giallo, a destra uno a base aranciata.

Come ho accennato nell’introduzione, le occhiaie sono tutte diverse. I colori sono diversi e l’intensità della colorazione è diversa. A meno che non abbiate solo una leggera ombra, un correttore (da scegliere di una tonalità più chiara del vostro fondotinta) non basterà, nonostante molti abbiano una copertura eccezionale.

Chi ha occhiaie molto scure sia marroni che blu/viola deve prima correggere la colorazione e poi usare il correttore del propria tonalità. Per correggere le occhiaie marroni o bluastre useremo un correttore arancio, per correggere le occhiaie violacee il correttore dovrà tendere al giallo. Il rosso si neutralizza con il verde. Confusi? Andiamo a vedere passo per passo.

Step by step

Andiamo quindi a riepilogare tutto il processo di correzione. Prepariamo prima la pelle con il contorno occhi giusto. Se abbiamo la palpebra molto lucida aggiungiamo un primer. Quindi andiamo a stendere il fondotinta. È importante stendere il fondo prima del correttore per due motivi: il primo è che sfumare il correttore con il fondo già applicato è molto più facile, il secondo è che avendo corretto con il fondo altri eventuali discromie del nostro viso le occhiaie risulteranno più accentuate e capiremo meglio quale colorazione usare per neutralizzare l’occhiaia. Inoltre, per chi ha veramente poche occhiaie non è detto che non basti soltanto il fondotinta!

Il colore giusto

il correttore
In questa foto gli stessi correttori degli swatch ma sfumati. Sulla mia mano (come vedete sono molto chiara) il correttore giallo quasi scompare, il correttore arancio è troppo forte. A destra del correttore arancio ho aggiunto un correttore per pelli medio-chiare senza particolare correzione cromatica: è un po’ scuro per la mia mano, ma per farvi vedere la differenza tra correttori cromatici e non cromatici

Il mio consiglio è quello di acquistare delle palette di correttori in modo da applicare la vostra miscela, quella giusta, in ogni parte dell’occhio. Osservate questa zona. Se è tutta più o meno marrone usate un correttore arancio e poi un correttore della vostra tonalità. Se invece le occhiaie variano molto e in alcuni punti sono più viola e in altri punti leggermente rossastre usate un correttore più giallastro con una punta di verde. L’importante è capire bene con quale colore neutralizzare il vostro tipo di occhiaia e fare un mix per trovare la tonalità giusta.

Ultimo consiglio, che dovrebbe sembrare ovvio ma che non sempre lo è: il correttore è una crema/liquido estremamente pigmentato, ne basta quindi pochissimo! Non esagerate e non stendetelo come il fondotinta. Picchiettate con una spugnetta o usate un pennello sintetico e mettetene poco alla volta, altrimenti il risultato sarà sempre poco soddisfacente perché troppo prodotto non si fisserà bene, andrà nelle pieghe e avrete una zona a macchie. Ed evitate come la peste i video tutorial su Instagram in cui si correggono le occhiaie con litri di prodotto applicati a triangolo sotto l’occhio!

Fissaggio

Dopo aver picchiettato, sfumate il correttore con il fondo. Ripassate un po’ di fondo con il pennello o la spugnetta se necessario in modo da non percepire una zona dove c’è il correttore e una dove c’è il fondo. Aggiungete un po’ di illuminante se vi piace l’effetto e stendete un leggero velo di cipria. Evitate il baking (tecnica per cui si aggiunge molta cipria dopo aver steso le creme e la si lascia per un tempo di circa dieci minuti) a meno di non avere la pelle molto giovane e molto grassa. Ricordate che la cipria per fissare secca i prodotti e con loro la nostra pelle, applicatela quindi, ma con parsimonia.

Lo so che avete domande! Commentate qui sotto e vi risponderò appena possibile! Continuate a seguire la mia rubrica e… alla prossima!

Il mio sito internet: https://alessandratrecci.com

La mia pagina Instagram: www.instagram.com/alessandratrecci

La mia pagina Facebook: www.facebook.com/ATmakeup


Autore dell'articolo: Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair

Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair
Alessandra Trecci lavora a Roma come truccatrice e acconciatrice specializzata in particolare in trucco e acconciatura sposa. Ha studiato presso l'accademia Stefania D'Alessandro e MUAS di Roma. Libera imprenditrice, lavora come freelance anche per gli studi fotografici. Per collaborazioni e informazioni: info@alessandratrecci.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *