L’omeopatia: storia, scienza e pratica clinica

L’Omeopatia è la più conosciuta tra le medicine non convenzionali e negli ultimi anni sta riscuotendo sempre più successo.

L’omeopatia è nata a cavallo tra il 1700 e il 1800, per opera del medico tedesco Hahnemann. Questo medico tramite varie ricerche e sperimentazioni cominciò a curare sintomi e malattie con dosi infinitesimali delle sostanze che provocano disturbi o malattie in soggetti sani.

L’omeopatia considera l’uomo nella sua interezza: mente e corpo sono un’unità inscindibile, e agiscono sotto lo stimolo della forza vitale o energia vitale. Tutto nell’organismo umano si muove sotto l’influsso di questa energia.

Come funziona

L’omeopatia amplifica artificialmente il problema nel malato, spronando il sistema immunitario ad entrare in azione, stimolando così l’auto guarigione. In sostanza, quindi, con la somministrazione del rimedio omeopatico si aumenta il livello di funzionamento del sistema immunitario in modo che quest’ultimo sia in grado di reagire a qualsiasi disturbo.

I rimedi

L’omeopatia si basa sul principio secondo cui ogni malattia è il sintomo dello squilibrio complessivo del malato: per curarlo bisogna restituirgli l’equilibrio perduto, grazie a rimedi personalizzati.

In omeopatia esistono gocce, compresse, fiale, supposte, ma il preparato più diffuso è senza dubbio quello dei granuli. Si tratta di piccole sfere di zucchero di latte, impregnate in sostanze attive di origine animale, vegetale e minerale.

Le associazioni

L’omeopata può anche non limitarsi a consigliare rimedi omeopatici. Molto spesso infatti, basandosi sulle conoscenze personali, organizza una cura più o meno complessa. Può associare i rimedi omeopatici con altre metodiche “alternative” come l’agopuntura e la moxa.

La scienza

Purtroppo ad oggi, c’è ancora molta diffidenza in merito. I motivi risiedono nel fatto che in ambito medico ci sono grandi controversie: non esiste, infatti, uno studio che stabilisca l’efficacia e i campi di azione di questa medicina. Bisogna riconoscere, comunque, che sono molti gli attestati di credibilità verso l’omeopatia.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento rivolgersi al proprio medico.

Continuate a seguirmi il martedì sul sito BenessereItalia360 e sulla nostra pagina Facebook.

 


Autore dell'articolo: Dottoressa Claudia Garattini

Dottoressa Claudia Garattini
Salve a tutti mi presento. Sono Claudia Garattini e mi sono laureata in Tecniche di Neurofisiopatologia nel 2009, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore. Sono una ibera professionista che svolge la sua attività in varie cliniche ed ospedali di Roma, nella fase iniziale della mia attività mi sono dedicata alla ricerca scientifica di varie patologie di natura neurodegenerativa per poi dedicarmi all'attività clinica diagnostica presso reparti sia pediatrici che adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *