paramorfismi

Paramorfismi e bambini, come evitare scoliosi & Co.

I paramorfismi come la scoliosi e le scapole alate possono condizionare non solo l’età evolutiva, ma tutta la vita, a meno che non iniziamo a…

Ai paramorfismi si adatta perfettamente il famoso detto che prevenire è meglio che curare. Infatti, con la giusta attività fisica si può evitare di ricorrere alla ginnastica correttiva. I paramorfismi sono errate abitudini e comportamenti che portano ad assumere delle posture diverse da quelle ideali per la figura umana.

Come sempre non saranno usati dei termini difficili solo per dare una impressione di chissà quali competenze. Certo, potrebbe risultare pomposo affermare che il ginocchio varo è una deviazione sul piano frontale verso l’esterno dell’ asse dei segmenti dell’arto inferiore.

Ma come diceva Einstein, non hai capito abbastanza bene una cosa finché non sei in grado di spiegarlo a tua nonna. E allora è meglio dire che il ginocchio varo sono le gambe ricurve verso l’esterno a forma di doppia parentesi ( ).

I paramorfismi sicuramente possono avere origini genetiche o strutturali, ma più spesso dipendono da cause psicologiche. In realtà uno dei motivi principali che ci porta ad assumere questi atteggiamenti scorretti con il nostro corpo è rappresentato dalla mancanza di attività fisica.

Come abbiamo già visto qualche articolo fa, si preferisce lasciare i  bambini giocare davanti ad un computer piuttosto che fargli fare sport.

Non uno sport o un’attività ludica qualsiasi, ma quella corretta in relazione all’età e alle fasi sensibili di cui abbiamo parlato. I paramorfismi non sono semplicemente antiestetici, ma creano problemi fisiologici più importanti. Che spesso e volentieri vengono mantenuti per tutta la nostra esistenza. Non causano alterazioni strutturali della morfologia, chiamate  in questo caso dismorfismi.

Quali sono i principali paramorfismi

Scoliosi

atteggiamento cifotico o dorso curvo

scapole alate

spalle antiverse (le famose spalle in  avanti)

atteggiamento lordotico

ginocchio varo, cioè a doppia parentesi ( )

oppure valgo, le famose gambe a X

piede piatto

Le cause dei paramorfismi sono molteplici e spesso in comune tra di loro. Alcuni sono concomitanti in quanto il corpo cparamorfismierca di adattarsi compensando un paramorfismo con un’altro. E’ classico l’esempio delle scapole alate, spesso una conseguenza del dorso curvo.

La magrezza e il sovrappeso sono sicuramente tra le cause principali.

Le conseguenze sono negative e molteplici. Da una motricità generale ridotta alla difficoltà di respirazione, in quanto in alcuni casi la gabbia toracica non si espande a dovere. Dai dolori alla zona sacrale fino alle difficoltà nel portare avanti una gravidanza.

Eppure basterebbe un semplice stile di vita attivo e la giusta educazione fisica per prevenire i paramorfismi oppure per correggerli.

Quante persone incontriamo, sia adulti che bambini, che hanno le spalle in avanti per atteggiamenti posturali sbagliati?  Probabilmente già la persona che guardiamo allo specchio presenta un atteggiamento posturale scorretto.

Non è forse ora di iniziare ad allenarsi? Nel prossimo articolo approfondiremo l’argomento.


Autore dell'articolo: Dr. Paolo Carbonari

Dr. Paolo Carbonari
Ideatore del metodo FitFuego (TM) Personal Trainer Istruttore Fitness per il dimagrimento Istruttore HIIT HIIT EXPERT Istruttore di Allenamento Femminile Istruttore di Aerobica Marziale (c) Istruttore di Fitness e Body Building Laurea triennale in Scienze Politiche Laurea Magistrale in giurisprudenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *