Postazione trucco

Postazione trucco: posizione e materiale

Di solito ci trucchiamo in bagno, un luogo poco confortevole e poco illuminato. E se riuscissimo a ricavarci una postazione trucco altrove? Come sarebbe?

Postazione truccoLa postazione trucco di una make-up artist ha determinate caratteristiche ben precise, nonostante poi ognuna di noi la personalizzi con il suo gusto e a seconda delle proprie esigenze. C’è a chi piacciono le luci calde, chi preferisce luci neutro-fredde per non parlare poi del tavolo di lavoro più o meno spazioso con cassetti oppure con mensole o addirittura con armadietti laterali per riporre tutti gli arnesi del mestiere.

Questa è la normalità della postazione di lavoro. Ma è difficile che anche una truccatrice abbia a casa un luogo deputato solo ed esclusivamente al trucco. Di solito ci trucchiamo in piedi, in bagno, con poca luce e senza spazio per poggiare i nostri cosmetici. Ma se avessimo più spazio e potessimo costruirci una postazione trucco solo per noi? Come dovrebbe essere?

Lo specchio

Postazione truccoLo specchio è fondamentale. Per chi, come me, ha problemi di vista meglio uno specchio piccolo portatile che non lo specchio grande a parete. Questo perché preferirete avere lo specchio il più vicino possibile. Preferite uno specchio che possa sia essere tenuto in mano facilmente che con la base per essere poggiato sul tavolo.

Se potessi scegliere, poi, vista la preferenza per lo specchio moderatamente piccolo vorrei una postazione sotto una finestra in modo da avere la luce naturale a disposizione frontalmente. Se invece avete uno specchio grande a parete questo ovviamente non sarà possibile e dovrete per forza optare per la luce artificiale.

La mia luce artificiale preferita è neutra. Non mi piace truccare con la luce calda, anzi, per dirla tutta, non mi piacciono le luci calde in generale. Non mi piace truccarmi alla luce di una lampada neanche se riesco a metterla frontale. Preferisco più luci a destra e sinistra e in alto. Mi aiutano a mantenere la simmetria sul viso e non devo lottare con le ombre che si formano sul viso a seconda di come mi muovo.

Cosa avere a portata di mano

Postazione truccoSul piano della postazione trucco mi piace avere a portata di mano: cotone, struccante e cotton fioc; creme viso, i pennelli, il fondotinta; la matita per le sopracciglia e la matita occhi nera; il mascara. Queste sono infatti le cose che userò di sicuro quindi vorrei averle sul tavolo senza doverle cercare. Tutto il resto si può trovare nei cassetti o sulle mensole perché varia a seconda del make-up che decido di fare.

Cassetti e mensole

I cassetti o le mensole devono essere organizzati per tipo di cosmetico. Quindi gli ombretti staranno con gli ombretti, i blush con i blush, le matite occhi divise da quelle per le labbra e così via. Gli ombretti in crema invece li tengo insieme agli eyeliner in crema perché a volte li uso come base. In pratica le cose con la stessa funzione le tengo insieme. Questo perché così le trovo più facilmente. Ognuno poi può scegliere l’ordine più consono al suo modo di truccarsi.

Che dite? Vi piacerebbe avere una postazione organizzata in questo modo? Se avete domande potete commentare qui sotto o scrivermi!

Continuate a seguirmi sulla rubrica Trucco e trucchi per altri consigli di bellezza e alla prossima!

Il mio sito internet: https://alessandratrecci.com

La mia pagina Instagram: https://www.instagram.com/alessandratrecci

La mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/ATmakeup

 


Autore dell'articolo: Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair

Alessandra Trecci AT MakeUp&Hair
Alessandra Trecci lavora a Roma come truccatrice e acconciatrice specializzata in particolare in trucco e acconciatura sposa. Ha studiato presso l'accademia Stefania D'Alessandro e MUAS di Roma. Libera imprenditrice, lavora come freelance anche per gli studi fotografici. Per collaborazioni e informazioni: info@alessandratrecci.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *