Progetto Sosmamma con sclerosi multipla

Progetto SoSMamma con Sclerosi Multipla

Il progetto SoSMamma è un percorso mirato per fornire alle donne con sclerosi multipla un sostegno per vivere appieno la maternità e il post partum.

Che cos’è la Sclerosi Multipla?

La Sclerosi Multipla è una malattia neurodegenerativa del sistema nervoso centrale, purtroppo cronica, con un decorso imprevedibile e spesso invalidante. Si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona.

Perchè questo progetto?

Per anni alle donne affette da sclerosi multipla veniva consigliato di evitare gravidanze poichè non si potevano prevedere gli effetti avversi della gestazione sull’evoluzione della malattia. Ad oggi è stato riconosciuto che gli effetti di una gravidanza sulla patologia non ha conseguenze a lungo termine. Infatti il numero di ricadute della malattia può diminuire o scomparire del tutto durante la gravidanza. Altresì è stato riscontrato un aumento delle ricadute nel post partum. Quindi i sintomi “invisibili” della patologia, come la stanchezza e le difficoltà motorie, ostacolano le azioni quotidiane di cura del neonato. Per esempio, cambiare il pannolino, fare il bagnetto diventano impossibili se si hanno difficoltà.

Di cosa si tratta?

Questo progetto soSMamma nasce dall’esperienza di un team di esperti del Policlinico Tor Vergata e dall’ AISM.

Si pone l’obiettivo di fornire alle donne con sclerosi multipla tutti gli strumenti pratici ed informativi, utili per vivere appieno la propria maternità, concentrandosi nel primo anno di vita del bambino.

Dopo il parto, verranno seguite a domicilio da un team di specialisti (ostetrica, terapista occupazionale, psicologo e puericultrice) per fornire informazioni e sostenerle con interventi socio-sanitari. Si prevedono un minimo di 6 visite domiciliari, da effettuare una volta a settimana – durante le prime tre settimane di vita del neonato – e 1 volta al mese durante il 3°-6°-12° mese di vita del bambino.

Testimonianza

Il progetto SoSMamma è innovativo e consentirà di raccogliere dati su un campione di donne con sclerosi multipla in gravidanza o madri da meno di un anno.

Vi lascio con la testimonianza di Anna, donna con sclerosi multipla e che ha deciso di avere figli.

Mi è stata diagnosticata la sclerosi multipla (SM) quattro anni fa. La diagnosi ha condizionato la mia decisione di diventare madre, in quanto le persone intorno a me si aspettavano che avrei rinunciato ad avere figli. Questo mi indusse, per un po’, a pensare che non sarei stata in grado di affrontare la maternità. Quel che mi ha realmente aiutata a superare tutto questo è stato il comprendere cosa posso o non posso fare, concentrandomi su ciò che è meglio per la mia salute e utilizzando la rete di aiuto intorno a me. Essere genitore si è rivelato molto più semplice di quanto non pensassi.

Continuate a seguirmi il martedì sul sito BenessereItalia360 e sulla nostra pagina Facebook.

 


Autore dell'articolo: Dottoressa Claudia Garattini

Salve a tutti mi presento. Sono Claudia Garattini e mi sono laureata in Tecniche di Neurofisiopatologia nel 2009, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore. Sono una ibera professionista che svolge la sua attività in varie cliniche ed ospedali di Roma, nella fase iniziale della mia attività mi sono dedicata alla ricerca scientifica di varie patologie di natura neurodegenerativa per poi dedicarmi all'attività clinica diagnostica presso reparti sia pediatrici che adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *