puglia

Puglia. Fascino gotico, fonte di ispirazione internazionale

La Puglia è un ponte sul Mediterraneo, capace di unire popoli di Oriente e Occidente. Pianura mistica capace di ispirare autori stranieri.

La Puglia è l’ultima tappa della rubrica “Itinerari d’Autore”.

E’ la regione più orientale d’Italia e deve il suo nome al popolo antico degli Apuli.

pugliaLa sua forma allungata le permette di creare un corridoio capace di unire il mondo orientale con l’occidente. Non a caso i primi popoli abitanti della Puglia sono di origine balcanica: Dauni e Peucezi. Romani e Normanni invece hanno influenzato molto la storia di questa regione. Con l’avvento del Regno delle due Sicilie invece Massoneria e Carboneria manifestano un certo astio contro i sovrani. Nel 1947 la Puglia diventa regione della Repubblica italiana.

La cucina pugliese presenta una ricca collezione di piatti che sfruttano il patrimonio agricolo stagionale.  La pasta tipica sono le orecchiette condite con ragù o con le famose cime di rapa. cavatelli con le cozze e il polpo alla griglia sono altre specialità.

Il fascino gotico del Castello di Otranto

Otranto è fonte di ispirazione di un Romanzo inglese. Il Castello di Otranto, scritto da Horace Walpole nel 1764, e si presenta come il primo romanzo di genere gotico in assoluto.

pugliaIl Romanzo nasce prima come traduzione di un’opera italiana, ma il successo inaspettato ha stimolato Walpole a proclamarsi come autore.

La storia racconta un dramma che coinvolge la famiglia del principe d’Otranto Manfredi.

La sua avidità lo induce a maledire i suoi figli giungendo alla distruzione del castello stesso.

Complotti e intrecci amorosi sono circondati da un’atmosfera unica e surreale. La presenza di fantasmi e paesaggi notturni sono elementi tipici del genere gotico.

 

Per approfondire:


Autore dell'articolo: Renato Costa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *