testimonianze sul reiki

Ma il Reiki funziona davvero?: le testimonianze di chi lo ha provato

Chi si avvicina al Reiki non lo fa per sperimentare sensazioni ma piuttosto per ottenere risultati concreti nel benessere e nella salute: ecco quali

Ogni giorno chi pratica la tecnica Reiki per il ripristino e il miglioramento dell’equilibrio psicofisico ottiene benefici e accresce la qualità della propria vita.
Ecco perché, da quando verso la fine degli anni ’80 il Reiki ha cominciato a diffondersi in Italia,  è stato possibile raccogliere numerose testimonianze e racconti sui risultati conseguiti grazie a questa tecnica giapponese.

Di seguito abbiamo selezionato solo alcune testimonianze tra le tante che sono arrivate alla Scuola ilReiki dagli allievi che hanno frequentato i Corsi.

“Sto sperimentando il Reiki su un problema di disidrosi (una dermatite) che mi ha preso la pianta del piede e finora mi ha fatto contorcere dal prurito. La medicina occidentale non ha soluzioni e io mi rifiuto di prendere cortisone; ieri gli ho dedicato una mezzoretta di Reiki e incredibilmente il prurito è quasi cessato” R.B.

“Sono molto felice di aver intrapreso questo percorso, faccio quotidianamente autotrattamento, ho acquistato il lettino per donare trattamenti a parenti ed amici ed ho già sperimentato su di loro. Su di me posso dire che tutta questa energia meravigliosa sta smuovendo parecchie cose, a volte passo anche giornate particolari, stanno emergendo ricordi, disagi e altro, ma penso sia segnale di una grossa pulizia all’interno della mia anima. Le altre persone invece mi hanno detto che si rilassano molto durante il trattamento, alcuni si addormentano pesantemente” Anna

“Io ero fumatrice accanita da 30 anni, e a distanza di un mese esatto dal corso, ho smesso di fumare, perchè sentivo che se facevo Reiki il livello di energia aumentava, se accendevo una sigaretta perdevo tutto quanto. Una prova forte, ancora un po’ soffro, ma ho una buona carica e questo è un bel deterrente per non ricominciare. Ho gestito le crisi di astinenza con l’autotrattamento e arrivavo al sopore, quindi..funziona davvero!” Barbara

“Dopo una puntura di vespa nell’orto mi sono ricordata che ero una reikista! Ho seguito, quindi, le istruzioni che c’avevano dato durante il corso in casi del genere e immediatamente ho posizionato la mano sulla puntura e sono rientrata in casa. Il Reiki è partito subito aumentando per qualche secondo i sintomi del dolore e poi facendolo scemare abbastanza velocemente fino ad annullarlo del tutto. Ho continuato a fare Reiki in modo continuativo. Al termine, niente dolore, niente gonfiore, niente di niente ma, tenendo conto della mia conclamata sensibilità alle punture d’insetto, sono voluta andare sul sicuro. Dopo essermi un po’ riposata ho continuato a fare Reiki per tutto il resto della giornata. Il giorno successivo mi sveglio con un leggerissimo doloretto, appena un po’ di gonfiore e rossore. E allora … di nuovo un po’ di Reiki. Terzo giorno è iniziato il prurito tipico delle ferite in via di guarigione, di nuovo Reiki, ma del resto lo faccio tutti i giorni quindi non è che cambiava moltissimo per me, sostavo solo un po’ di più proprio sulla mano. Quarto giorno, prurito molto diminuito e praticamente sparito. Insomma, risolto tutto! Anche l’ansia e la paura che una stupidissima puntura di vespa si potesse trasformare in una piccola tragedia. Mi ricordo perfettamente cosa erano in grado di farmi le punture di vespe e quanto mi avevano fatto sempre patire nonostante, ammoniaca, ghiaccio e pomatine al cortisone. Avere a disposizione in tempi così veloci (le proprie mani uno ce l’ha sempre con sé) uno strumento così semplice ed efficace è davvero rassicurante!” Daniela

“Il Reiki ormai è una prassi quotidiana, ogni momento disponibile come minimo ci centriamo. Anche nella quotidianità non possiamo più farne a meno, è il mio fantastico toccasana per le mille scottature che mi faccio cucinando, Nadia lo trova un ottimo rimedio per l’ansia e il nervoso” Luca

“Dopo operazione chirurgica sono tornato a casa dall’ospedale. Il Reiki ha funzionato molto bene per allentare la tensione prima dell’intervento. Ho utilizzato il Reiki sulle due ferite dove ho i punti: il dolore è quasi del tutto scomparso e riesco persino a tossire senza più provare la sensazione di pugnalata che provavo prima” Riccardo

“Le mie prime esperienze come praticante (autotrattamento, trattamenti fatti ad amici che gentilmente si sono prestati) sono senza dubbio positive e gratificanti, ho dovuto pertanto ricredermi (visto il mio scetticismo iniziale)” Patrizia

“Sono rimasta piacevolmente sconvolta dall’uso di Reiki con l’emicrania. La settimana scorsa ho avuto parecchi attacchi di emicrania,anche con nausea e vomito ma senza aura. Ho visto che stando con le due mani nella posizione che mi hai detto per un tempo lungo da un’ora e mezza a due, il mal di testa è sparito anche se era intensissimo!! Addirittura il Reiki mi ha fatto passare il male anche dopo alcune ore dall’assunzione della pastiglia apposta per l’emicrania che non aveva sortito effetti!!!” Eliana

“Confermo l’efficacia del Reiki in varie situazioni su di me per contrastare ed anche sopprimere dei dolori atroci mestruali, od anche per lenire le fitte alla bocca dello stomaco che precedevano il conato durante una virulenta gastroenterite… Così come su mia madre alle prese con uno dei tanti dolori che il suo mieloma le arreca…” Sara

“Ho iniziato a praticarlo quotidianamente sui chakra o sul nervo sciatico che spesso mi duole.. in conclusione non prendo più antidolorifici da 3 settimane.. e riesco a tenerlo perfettamente sotto controllo. Ho inoltre eseguito alcuni trattamenti ad una vicina ed amica che da anni soffre di insonnia riuscendo a farla dormire per 7 ore a notte già dopo il primo trattamento.. ora vorrebbe sposarmi :-))) Altri episodi di trattamenti in stile pronto soccorso li ho donati a mio padre (medico vecchia scuola) dove in una sola sessione di 15 minuti localizzata su un dolore ad un tendine di una mano che lo affliggeva da giorni è stato risolto al momento in via definitiva con suo grande stupore.. e poi a Valentina la mia figlia di 8 anni che praticamente tutte le sere pretende un trattamento sui chakra per addormentarsi.. inventandosi anche piccoli dolori il giorno successivo per riuscire a farsi fare Reiki!!” Max

“Ero un po’ dubbiosa su tutti gli effetti “miracolosi” del Reiki, un po’ come credere di nuovo a Babbo Natale. Invece..non ho più avuto la sciatica e mio figlio (che pratica ginnastica artistica a livello agonistico e ha sempre male ai polsi e alle caviglie) sta traendo enormi benefici dai trattamenti che gli pratico ogni giorno. Ho fatto un trattamento anche alla figlia di una mia amica che aveva degli orzaioli in entrambi gli occhi e il giorno dopo non aveva più niente (mi ha dato della strega!). Sono più calma e tranquilla. Ho intenzione di andare avanti e vorrei aiutare più persone possibile a stare meglio.” Elena

“Durante i due giorni di corso non ho ben capito cosa mi succedeva. Dal giorno successivo invece sentivo che tanto, tantissimo in me stava cambiando. Il modo di pensare, di rapportarmi agli altri, di comunicare, li sentivo decisamente diversi. Come se il mio corpo fosse invariato ma la mia mente appartenesse quasi ad un’altra persona” Mirco

“Dopo anni ho risentito la mia mente collegata nuovamente al mio corpo. Non ero riuscita neppure con varie sedute dalla psicologa per quanto fosse molto brava, mi ha aiutato a superare dei grandi blocchi…” Alba

“Partendo dal presupposto che le esperienze che sto vivendo da medico “reikista” sono tantissime poiché ho deciso di utilizzare sempre più il Reiki su tutti con ottimi risultati, ecco una piccola esperienza… In questi ultimi giorni mi è capitato di fare Reiki a due persone con infarto. Le loro condizioni mediche, dal punto di vista della sintomatologia, erano pessime. Ho procrastinato l’uso della morfina per alcuni minuti in modo da poter iniziare il Reiki e, con mio grande stupore, il dolore, che subito si è acutizzato, è sceso a grado 4-5 in pochissimi minuti!!! I pazienti per protocollo necessitavano dell’uso di morfina ma quando ho dovuto somministrarla, questo è stato fatto a dosi decisamente ridotte rispetto ai miei casi precedenti (normalmente si somministra 1/2 -1 fiala mentre questa volta è bastata 1/4 di fiala). All’arrivo in ospedale, i due pazienti erano molto più collaborativi, sereni e, a detta loro, con molto meno dolore rispetto alle fasi iniziali. Per quanto mi riguarda, a parte lo stupore nella forte diminuzione dei farmaci somministrati, quello che più mi ha colpito è stata la diversa qualità di vita con il quale questi due pazienti hanno affrontato l’arrivo in pronto soccorso e le successive decisioni che hanno dovuto prendere. Certo non penso che bastino quei pochi minuti di Reiki a risolvere la loro situazione cardiaca né a “guarire” ma affrontare più serenamente e con meno dolore è un buon punto di partenza!!” Maria

“Quando ho partecipato al corso non pensavo minimamente che sarei cambiata così tanto. Quando mi guardo indietro stento a credere di essere la stessa persona: cadevo nella rabbia con facilità, avevo attacchi di ansia… ora mi sento tranquilla, serena anche davanti alle difficoltà come se non riguardassero me, e questo mi dà la lucidità per affrontarle e superarle” Enza

Vuoi leggere altre testimonianze? Clicca qui!

Daniela Fregosi – Insegnante della Scuola ilReiki
Per approfondire accedi al nostro www.ilreiki.it
e segui le nostre Pagine Facebook: scuola.ilreiki.it – allineamento.reiki
Consulta tutti gli articolo della rubrica “Reiki” di questo Blog

 


Autore dell'articolo: Daniela Fregosi Scuola ilReiki

Daniela Fregosi Scuola ilReiki
La Scuola di Reiki nasce per formare al Reiki, per formarsi al servizio degli altri, per avvicinarsi con mente/cuore aperti e con curiosità al mondo dell'energia, utilizzando un approggio pragmantico. La Scuola prende vita dalla passione di un gruppo di persone che si sono riconosciute negli intenti e hanno deciso di unire le loro forze, per poter fare di più e meglio. www.ilreiki.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *