reiki in gravidanza

Il Reiki per le donne in gravidanza: travaglio e parto

Il Reiki è un ottimo strumento per accompagnare non solo il periodo della gravidanza, ma anche il momento del parto e della nascita del bambino.

La sua capacità di rilassare profondamente il corpo e la mente aiuta a gestire lo stress di questo momento così unico e delicato. Il Reiki, dopo aver supportato la donna nella fase della gravidanza, favorisce il riequilibrio e lo scioglimento degli aspetti traumatici legati alla nascita, che se irrisolti possono influenzare i comportamenti futuri del neonato, anche in età adulta.

I dati sulle nascite negli Stati Uniti (Fonte:The Monthly Aspectarian Ottobre 2010) sono piuttosto allarmanti:

  • Oltre il 90% di tutti i bambini negli Stati Uniti nascono con farmaci (ad esempio narcotici da epidurali, Pitocin, paracetamolo, …).
  • Il tasso di parto cesareo è salito per il dodicesimo anno consecutivo fino al 32,3% di tutte le nascite.
  • L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) afferma che nessuna regione del mondo dovrebbe avere una percentuale di taglio cesareo superiore al 10-15%.
  • Una ricerca sui costi di nascita mostra in media che un taglio cesareo costa 5000/7000$ in più rispetto a un parto naturale (alcune fonti affermano che addirittura costa il doppio).
  • Circa il 50% delle donne usa l’epidurale durante il parto.

Perché le anestesie epidurali sono così richieste? La risposta è nella paura del dolore.
A differenza dei nostri antenati che sono nati a casa, ci siamo allontanati dalla naturalezza della nascita che adesso viene spesso considerata un’emergenza medica. Il padre del parto naturale, Grantly Dick-Read, nel suo libro Childbirth Without Fear, spiega che il dolore alla nascita è causato dalla paura. La paura limita la circolazione del sangue nell’utero e questo provoca dolore. La sua ricerca ha dimostrato che le donne meno predisposte alla paura provavano meno dolore durante il parto. Il Reiki rilassa profondamente il corpo e, quando viene usato durante il travaglio e il parto, i picchi di energia vengono percepiti più come una sorta di “spremitura intensa”, che come un dolore acuto.
La ricerca ha, infatti, dimostrato l’utilità dei trattamenti Reiki per la gestione del dolore ma anche per la gestione dell’ansia.

Alcuni studi sull’applicazione del Reiki al parto

Uno studio pubblicato nel 2015 su Pain management nursing (rivista ufficiale dell’American Society of Pain Management Nurses) ha indagato l’effetto del Reiki su dolore, ansia e parametri emodinamici nei 2 giorni successivi al parto cesareo.
Lo studio si è svolto tra febbraio e luglio 2011 presso l’Unità ostetrica dell’Ospedale pubblico Odemis ad Izmir in Turchia. Novanta pazienti sono state assegnate in modo casuale ad un gruppo Reiki o a quello di controllo (riposo senza trattamento). Il trattamento è stato realizzato ad entrambi i gruppi nelle 24 ore prima e nelle 48 ore dopo il parto per un totale di 30 minuti in 10 aree del corpo per 3 minuti ciascuna. È emersa una differenza statisticamente significativa tra i due gruppi nel tempo dimostrando che l’utilizzo dei trattamenti Reiki riduce l’intensità del dolore, il valore dell’ansia e la frequenza respiratoria, così come la necessità e il numero di analgesici. Nello studio l’applicazione del Reiki come intervento infermieristico viene raccomandata come metodo per alleviare il dolore e l’ansia nelle donne dopo il parto cesareo (Fonte).

Un altro studio pubblicato su “Holistic nursing practice” nel 2016 ha esplorato gli effetti sul dolore e sui segni vitali del trattamento Reiki applicato dopo un parto cesareo.
A 45 pazienti è stato realizzato un trattamento Reiki di 15 minuti sull’area di incisione del corpo nelle prime 24/48 ore dopo l’operazione ed entro 4-8 ore dall’applicazione di analgesici. È emersa una riduzione del dolore di oltre il 76% nelle pazienti del gruppo Reiki ed è stato osservato che il gruppo Reiki utilizzava meno analgesici e ne aveva bisogno dopo un tempo più lungo rispetto ai gruppi di controllo (Fonte).

Il Reiki e la depressione post-partum

La depressione postpartum è un problema significativo che colpisce il 10-15% delle donne in tutto il mondo. Le donne che hanno a che fare con questa condizione possono cercare di alleviare i loro sintomi assumendo farmaci, cercando di riposarsi e rivolgendosi a consulenti specializzati. La ricerca ha dimostrato che anche il Reiki può essere utile per le donne con questo tipo di problemi (leggi come)

Daniela Fregosi – Insegnante della Scuola ilReiki
Per approfondire accedi al nostro www.ilreiki.it
e segui le nostre Pagine Facebook: scuola.ilreiki.it – allineamento.reiki
Consulta tutti gli articolo della rubrica “Reiki” di questo Blog


Autore dell'articolo: Daniela Fregosi Scuola ilReiki

Daniela Fregosi Scuola ilReiki
La Scuola di Reiki nasce per formare al Reiki, per formarsi al servizio degli altri, per avvicinarsi con mente/cuore aperti e con curiosità al mondo dell'energia, utilizzando un approggio pragmantico. La Scuola prende vita dalla passione di un gruppo di persone che si sono riconosciute negli intenti e hanno deciso di unire le loro forze, per poter fare di più e meglio. www.ilreiki.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *